phd
Filtra per città Filtro attivo
Bari
Bologna
Cagliari
Calabria
Camerino
Chieti
Firenze
Genova
L'Aquila
Milano
Parma
Pescara
Roma
Sassari
Torino
Trieste
Venezia

Calabria

Ingegneria Civile e Industriale (DICI)

Torino

Urban and Regional Development

Bari

CONOSCENZA E INNOVAZIONE NEL PROGETTO PER IL PATRIMONIO

Sassari

ARCHITETTURA E AMBIENTE

Parma

Ingegneria Civile e Architettura

Firenze

Sostenibilità e innovazione per il progetto dell'ambiente costruito e del sistema prodotto

Camerino

Architecture, Design and Planning

Chieti

Culture del progetto. Creatività, patrimonio, ambiente.

Cagliari

Ingegneria Civile e Architettura

L'Aquila

Dottorato in Ingegneria Civile, Edile-Architettura e Ambientale

Trieste

Ingegneria Civile-Ambientale e Architettura

Genova

CENTRO DEL MARE

Roma

Paesaggi della Città contemporanea. Politiche tecniche e studi visuali

Roma

Ingegneria dell’Architettura e dell’Urbanistica

Venezia

Architettura Città e Design – Urbanistica

Genova

ADD Dottorato in Architettura e Design

Venezia

Architettura, città e design – Pianificazione

Bologna

ARCHITETTURA E CULTURE DEL PROGETTO

Milano

Dottorato in Urban Planning, Design and Policy

Ingegneria Civile e Architettura

Il Dottorato di ricerca in Ingegneria Civile e Architettura mira a fornire agli studenti:
(i) una solida conoscenza delle principali problematiche dell’Ingegneria Civile e dell’Architettura, sviluppando capacità di sintesi di soluzioni teoriche ed applicative nei diversi campi disciplinari, attraverso il completamento della preparazione di base e l’apprendimento di aggiornate metodologie di ricerca;
(ii) una preparazione teorica e applicativa specialistica in vari settori disciplinari che costituiscono la base degli interventi di antropizzazione del territorio e di edificazione della città, tenendo come elemento unificatore l’approfondimento degli aspetti sociali, culturali ed esecutivi, che condizionano gli interventi nell’architettura e nel patrimonio costruito.

Il dottorato si articola in tre aree tematiche:
– Ingegneria delle infrastrutture e del territorio;
– Ingegneria strutturale e geotecnica;
– Architettura e città.

Il programma formativo viene coordinato dai docenti afferenti al settore o ai settori scientifico disciplinari di ciascun percorso formativo. Esso si attua con la partecipazione a cicli di lezioni e corsi di aggiornamento (tenuti anche presso altre Università; e Scuole di Specializzazione o sedi estere con le quali sono stati stipulati accordi di scambio e reciprocità), seminari, soggiorni di studio presso altre istituzioni scientifiche e tecniche, attività di laboratorio e di ricerca.

Curriculum tematico:

Architettura e Città

N. complessivo dei dottorandi:

28 (35°, 36° e 37° ciclo)

Sito studenti:

https://dia.unipr.it/en/Students_PhD_IngArch

Sito Alumni:

https://dia.unipr.it/en/Alumni_PhD_programme_Civil_Engineering_and_Architecture

N. dei dottorandi inseriti in percorso in urbanistica:

4 (incluse 2 borse del 37° ciclo attivate con finanziamento PNRR)

Ambito di ricerca tematico:

Architettura e Città

Borse attivate con il finanziamento PNRR:

2

Università di afferenza:

Università di Parma

Dipartimento di afferenza:

Ingegneria e Architettura

SSD presenti nel collegio:

ICAR/01, ICAR/02, ICAR/04, ICAR/06, ING-IND/10, GEO/05, ICAR/07, ICAR/08, ICAR/09, ICAR/10, ICAR/14, ICAR/17, ICAR/18, ICAR/19, ICAR/20

Lingua di insegnamento:

italiano e inglese

Anno di attivazione (nella forma attuale):

2014 (29° ciclo)

Descrizione del ruolo dell’urbanistica nel dottorato e dell’approccio all’urbanistica prevalente:

All’interno del corso di dottorato, la disciplina urbanistica è rappresentata dal SSD ICAR/20 – Tecnica e pianificazione urbanistica, inserito nel curriculum tematico “Architettura e Città”. In termini generali, i contenuti delle tesi di dottorato in questo ambito affrontano i temi connessi alla realizzazione, alla rigenerazione e alla gestione degli insediamenti urbani nonché delle loro relazioni con i sistemi paesaggistici e le infrastrutture territoriali e per la mobilità.
Il riferimento culturale prevalente richiama il ruolo delle tecniche urbanistiche nei processi di trasformazione e gestione di città e territorio mediante lo sviluppo di temi di ricerca improntati a definire:
• usi innovativi dei sistemi informativi territoriali per l’analisi, la valutazione e il monitoraggio dei fenomeni urbani e territoriali;
• criteri innovativi per l’elaborazione e la gestione di politiche, piani e programmi finalizzati alla rigenerazione urbana e territoriale e alla riduzione degli impatti del cambiamento climatico;
• criteri innovativi per l’elaborazione e la gestione di politiche, piani e programmi finalizzati alla integrazione degli obiettivi di accessibilità nei processi di governo delle trasformazioni urbane e territoriali.
Le attività di ricerca prima menzionate individuano campi di azione prioritari nella dimensione e nelle specificità delle città medie e dei territori ad esse collegati.
I temi selezionati per le linee di ricerca dei percorsi dottorali degli ultimi cicli hanno assunto gli obiettivi 11 e 13 dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, prestando particolare attenzione allo sviluppo di metodi di ricerca e competenze sui temi della rigenerazione urbana diffusa della città consolidata, del ruolo della mobilità sostenibile nei processi di trasformazione urbana e territoriale nonché dell’adattamento al cambiamento climatico.

Sito internet:

https://dia.unipr.it/it/teaching/dottorato-di-ricerca-ingegneria-civile-e-architettura

Persona di contatto:

Sandro Longo (sandro.longo@unipr.it; dottorato.ingarch@unipr.it)

Referente per i settori Icar/20 e 21:

Michele Zazzi (michele.zazzi@unipr.it)

 
Accetta Rifiuta